La Parrocchia di Sant'Antonio

Festa Patronale


Vi presentiamo il primo video della Festa Patronale 2017, ”L’uscita della statua”:


La prima giornata della festa 2017


La seconda giornata di festa 2017


Festa Sanpaolese di Sant’Antonio di Padova 

Sant’Antonio di Padova (Lisbona,1195 – Padova, 1231), sacerdote francescano e dottore della Chiesa che divenne subito famoso per le sue doti di umile e dotto predicatore e per i numerosi miracoli attribuitigli, è festeggiato come patrono in diversi comuni italiani. Tra questi vi è San Paolo di Civitate, sito su una bassa collina dell’Alto Tavoliere, a 187 m s.l.m..
Qui la festa patronale in suo onore si è svolta nei giorni 12, 13 e 14 giugno appena trascorsi ed è stata caratterizzata da serie di manifestazioni religiose e civili.


Tra quelle religiose la più rilevante è stata sicuramente la processione della cinquecentesca e pregevole statua di Sant’Antonio di Padova. Essa è in legno e ritrae il santo mentre regge con la mano sinistra un giglio dorato e con la mano destra un libro aperto con Gesù Bambino in piedi.
Le dorature sulla veste e sulla copertina del libro disegnano bellissimi motivi geometrici e fitomorfi. Tale scultura Antoniana è conservata nell’omonima chiesa che fu edificata nel 1640 per volere del feudatario dell’epoca, Andrea Gonzaga, insieme all’attiguo ex convento dei Frati Minori Osservanti (oggi sede di un Istituto Comprensivo e del Municipio) sul luogo della precedente Chiesa di Santa Maria di Loreto, distrutta dal terremoto del 1627.


Tornando alla processione della statua di Sant’Antonio di Padova, essa si è svolta la mattina del 13 giugno con partenza dall’omonima chiesa intorno alle ore 9:15 e sosta nella retrostante Villa Comunale per la Santa Messa celebrata a partire dalle 10:15 da Mons. GIOVANNI CHECCHINATO, vescovo delle Diocesi di San Severo. Al termine della celebrazione eucaristica alcuni membri del locale comitato festa patronale hanno provveduto a distribuire ai fedeli le fette di pane benedetto, simbolo di carità verso i bisognosi, secondo gli insegnamenti del santo.


Dopodiché la processione, con la statua di S. Antonio portata a spalla dai confratelli dell’omonima confraternita, ha proseguito il suo itinerario per le principali vie Sanpaolesi sostando in prossimità delle batterie che una volta accese hanno dato spettacolo e sono state precedute e fiancheggiate dalla corsa dei fujenti, giovani che provano gusto nello sfidare il pericolo che ne deriva, come avviene nelle feste religiose e civili dei vicini comuni di San Severo, Apricena e Torremaggiore. La processione di Sant’Antonio di Padova ha avuto termine con la ritirata della relativa statua nell’omonima chiesa, avvenuta intorno alle ore 14:30.


Di sera le scenografiche luminarie hanno illuminato a giorno le strade e le piazze interessate, mentre dinanzi alle numerose macellerie Sanpaolesi venivano arrostite le carni, le salsicce ed i torcinelli richiamando attorno ai barbecue tantissime persone. Alle spalle della Villa Comunale sono state attive le giostre per il divertimento dei giovani.


Il presente fotoreportage è integrato delle sottostostanti dieci immagini che riguardano la processione ed hanno per oggetto:
● la Santa Messa nella Villa Comunale, celebrata la mattina del 13 giugno dal Vescovo della Diocesi di San Severo, mons. Lucio Renna, alla presenza delle autorità locali e dei cittadini seduti all’ombra dei lecci (foto n. 1);
● la distribuzione del pane ai fedeli, avvenuta al termine della messa da parte di alcuni membri del “Comitato Festa Patronale Sant’Antonio di Padova”;
● la processione della statua di S. Antonio di Padova mentre lascia alle sue spalle l’ingresso della Villa Comunale, ornato di una scenografica luminaria con una gigantografia del santo;
● l’accensione della batteria di Via Roma con la corsa dei fujenti, durante una sosta e prima del passaggio della processione;
● il prelievo delle banconote da 5 euro, destinate da alcuni Sanpaolesi alle offerte ed appuntate su un bambolotto travestito da S. Antonio, appeso all’incrocio tra Via Roma e Via Maddalena e calato al passaggio della processione;
● il gigantesco stendardo della Confraternita di S. Antonio di Padova apre il corteo processionale;
● la cassa delle offerte mentre sfila prima della statua del santo, sorretta due consorelle della medesima confraternita;
● la statua di S. Antonio di Padova, portata a spalla dai relativi confratelli e seguita dalle autorità locali e dai fedeli
● l’altare votivo in onore del santo, preparato con cura e dedizione dal sig. Iannone in Via G. Leopardi, lungo il percorso processionale ;
● l’accensione della batteria in Via C. A. Dalla Chiesa;

Ora e¨ UFFICIALE
15 GIUGNO 2017
MARCO MASINI IN CONCERTO LIVE!!

La pagina ufficiale su FACEBOOK: https://www.facebook.com/Festa-Patronale-SantANTONIO-di-Padova-San-Paolo-di-Civitate-150307491695727/

Le foto del concerto: https://www.facebook.com/rocchino.franchelli/media_set?set=a.1710653245630440.1073741875.100000573439219&type=3


Ecco alcune foto dalle feste passate…

Ed ecco un vecchio video del santo fra le strade di San Paolo di Civitate: